Come utilizzare un profumo da donna

Il profumo è una sorta di accessorio invisibile, qualcosa di piacevole che si percepisce nell’aria e caratterizza la persona che lo indossa. Inoltre, per le donne può essere un ulteriore tocco di femminilità, a patto che venga usato correttamente. Abbiamo quindi scritto una piccola “guida” che vi aiuterà a ottenere il meglio da un profumo da donna.

Idratare la pelle prima dell’applicazione

Finalmente avete acquistato il profumo tanto desiderato ma avete l’impressioni che il suo odore scompaia dopo poco tempo? Orrore! Soprattutto se pensiamo che, generalmente, queste bottigliette hanno anche dei costi elevati. Volete conoscere un trucchetto per far aderire bene il profumo alla pelle? Bene, preparate l’epidermide con della crema idratante: prima di andare a dormire, dopo la doccia, oppure una crema viso leggera da stendere anche lungo il collo, prima di uscire di casa durante il giorno.

Applicare il profumo su punti precisi

Un altro trucchetto per far durare l’odore più a lungo è applicare il profumo su determinate parti del corpo (come orecchie, polsi, petto, dietro le ginocchia) e non sugli abiti. Quest’ultima soluzione, infatti, potrebbe far svanire la fragranza dopo poche ore. Inoltre, alcuni tessuti potrebbero macchiarsi, pensiamo ai danni che si potrebbero fare indossando il profumo in tutta velocità prima di uscire di casa, magari anche al buio.

Vi abbiamo consigliato determinate zone su cui applicare il profumo, aree “calde”, in cui il calore attiva le proprietà aromatiche del cosmetico. Ricordate anche che il profumo non è un deodorante, quindi non deve assolutamente essere applicato nelle aree in cui si suda, ad esempio sotto le ascelle. Non solo otterreste un pessimo risultato ma l’alcol contenuto potrebbe anche creare disagi.

Attenzione alla quantità

C’è chi si fa prendere da una sorta di ansia e preferisce abbondare con il profumo, per il timore che la fragranza non si senta o svanisca dopo poco tempo. Questo è un errore non da poco, poiché può rendere il più delicato degli aromi in un olezzo insopportabile per chi sta intorno, e addio effetto seducente. Vi consigliamo quindi di nebulare uno o due spruzzi nell’area mirata (scegliendo una sola zona tra quelle consigliate), quando si parla della tipologia con vaporizzatore, oppure qualche goccia.  

Attenzione anche alla distanza

Quando si applica il profumo non bisogna avvertire la pelle bagnata, se dovesse capitarvi vuol dire che state sbagliando qualcosa. Nel modelli con nebulizzatore, lo spruzzo dovrebbe avvenire tra i 13 e i 18 cm di distanza dal corpo: in questo modo il profumo prenderà l’area scelta e si stenderà piacevolmente anche nei dintorni, durando più a lungo. Inoltre, eviterete di trasformare un buon profumo in un odore insopportabile, questione di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente.

Non strofinare

Strofinare la zona dopo aver applicato la fragranza è un atteggiamento molto comune da parte delle persone che usano il profumo. In realtà, non ha senso insistere su una determinata zona, soprattutto perché non si sta applicando una crema per il corpo. Pensate che strofinare e massaggiare sono azioni che vanno addirittura a modificare le proprietà dell’aroma e, quindi, l’essenza dello stesso profumo. Inoltre, ricordate che la pelle ha un suo odore naturale che andrebbe ad aggiungersi e miscelarsi con quello del profumo.

Lascia un commento

Torna su